settore-giovanile03 ottobre 2020

PRIMAVERA ANCORA A SECCO, VINCE LA JUVE

A Vinovo, nel finale, i rossoneri si arrendono al gol di Pisapia: 1-0. Secondo ko in campionato

Ancora 1-0, ancora nel secondo tempo. Dopo l'Atalanta al Vismara, anche la Juventus batte di misura la Primavera rossonera in campionato. Lo stesso, amaro, verdetto al termine di una gara decisa nel finale dal gol-vittoria di Pisapia all'84'. Stavolta il rammarico è per aver ceduto solo negli ultimi minuti, quelli più delicati e importanti, merito comunque di un avversario che nel cuore della ripresa ha accelerato, grazie alla notevole spinta dei cambi, trovando la forza di sbloccare il punteggio. A Vinovo il Milan è rimasto un'altra volta a digiuno di reti, un limite che inizia già a pesare e dovrà essere migliorato al più presto. A tratti, però, specie verso lo scadere del primo tempo, i ragazzi di Mister Giunti si sono comportati bene, costruendo (e sprecando) tanto. Conclusa la terza giornata la nostra Primavera resta ferma a quota 3 punti. Ora spazio alla sosta per le Nazionale, un momento molto prezioso per insistere nel lavoro senza perdere fiducia e motivazioni. Al ritorno dalla pausa, sempre in trasferta a Torino, ci sarà in programma Torino-Milan.

GUARDA: LA GALLERY DI JUVENTUS-MILAN

LA CRONACA
In apertura i bianconeri ci mettono più impeto, creando le prime azioni offensive: al 7' tiro velleitario di Leo, al 12' Jungdal è attento a smanacciare su Bonetti. I rossoneri sono ben messi in campo e, con pazienza, escono alla distanza. Dopo i tentativi imprecisi di Tonin al volo (14') e di Olzer su punizione (34'), in mezzo anche una conclusione di Da Graca, arrivano le occasioni: al 40' Capone scambia veloce con Olzer, poi calcia forte mancando di pochissimo la porta; al 43' Di Gesù colpisce in pieno il palo dopo un preciso mancino a incrociare dal limite; al 45' Tonin va a botta sicura ma Garofani para. Duplice fischio.
Juve più aggressiva anche a inizio ripresa, ma Diavolo comunque più pericoloso: al 56' Di Gesù crossa e Capone spara alto in piena area. Crescono gli attacchi dei padroni di casa, bravo Jungdal a respingere i tiri di Cotter (80') e Da Graca (82'). Ma il portiere milanista non può far nulla all'84', quando Pisapia colpisce il palo e poi, sugli sviluppi della stessa azione, raccolto lo scarico di Soulé, segna di piatto destro. È il gol che spacca e decide la gara. Non c'è quasi tempo per reagire: la nostra Primavera, nemmeno grazie ai cambi, riesce a recuperare lo svantaggio. Triplice fischio.

IL TABELLINO

JUVENTUS-MILAN 1-0

JUVENTUS (4-2-3-1): Garofani; Leo, Riccio, De Winter, Ntenda; Miretti, Barrenechea (8'st Pisapia); Sekulov (47'st Nzouango), Bonetti (25'st Cotter), Iling-Junior (25'st Soulé); Da Graca (47'st Cerri). A disp.: Raina, Senkó; Mulazzi, Turicchia, Verduci; Hasa, Omic. All.: Bonatti.

MILAN (4-3-2-1): Jungdal; Stanga, Tahar, Michelis, Oddi; Di Gesù (42'st Signorile), Brambilla (42'st Bright), Mionić; Olzer (19'st El Hilali), Capone; Tonin. A disp.: Desplanches, Moleri; Grassi, Obaretin; Cretti, Robotti. All.: Giunti.

Arbitro: Marini di Trieste.
Gol: 39'st Pisapia (J).
Ammoniti: 11'st Di Gesù (M).


Sono disponibili le nuove maglie PUMA per la stagione 2020/21: visita lo Store online AC Milan!

Condividi su:

Ultime news

I nostri partner